Jul 18, 2018 Last Updated 8:23 PM, Jul 3, 2018

Il 25 aprile a Monte Marrone Mainarde molisane

Pubblicato in Cultura e memoria
Letto 144 volte

La Provincia di Isernia, il Comune di Rocchetta a Volturno, il Comune di Scapoli, il Comitato Antifascista Molisano, l’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, l’Unione degli Studenti e CGIL CISL UIL Molise

commemorano i caduti della Resistenza e la Liberazione a Monte Marrone - Rocchetta a Volturno (IS). Antifascisti militanti, associazioni, organizzazioni sindacali, cittadin* giovan* e meno giovan* si sono dati appuntamento ai piedi di Monte Marrone, uno dei luoghi simbolo della resistenza.

La prima tappa a Castelnuovo a Volturno, davanti al cippo funerario che ricorda Giaime Pintor, il giovane partigiano che morì su un mina piazzata dai nazisti, con deposizione di una corona di alloro a cura della CGIL CISL UIL e del Comune di Rocchetta a Volturno.

Il secondo appuntamento a Monte Marrone per la Commemorazione davanti al Monumento delle Regioni. Tra queste montagne fu gettato uno dei semi che portarono alla nascita del Corpo italiano di liberazione. Il sindaco di Rocchetta, Teodoro Santilli, ha ricordato anche le vittime della strage nazista di Castelnuovo, avvenuta nel ‘44, ai più sconosciuta. Furono uccise 12 persone.

I vari interventi hanno ribadito la necessità di riaffermare i valori della resistenza in un periodo in cui si manifestano ripetutamente violenza e intolleranza. Un appello rivolto in particolare ai giovani.

Seguici su Facebook Spi Abruzzo e Molise

Link utili

loghetto spi cgil
 
cgil il portale del lavoro
 
cgil abruzzo logo
 
 
 
loghetto inca
 
logo sistemaservizi small
 
logo auser per link utili
 
logo asuer abruzzo
 
1loghetto federconsumatori