Sep 26, 2018 Last Updated 4:43 PM, Sep 24, 2018

Marzo Donna in Molise: le prime iniziative

Pubblicato in Donne
Letto 149 volte

Lunedì 5 marzo la Banca del Tempo e lo Spi Cgil organizzano la proiezione del film "Fiore del Deserto",

con Liya Kebede, Sally Hawkins, Timothy Spall, «la vera storia di una donna che ha attraversato il deserto e cambiato il mondo». L’appuntamento è alle 16.30 nella sala Montefalcone della Cgl di via Asia 3/G di Termoli.

Quella di Waris Dirie è una testimonianza straordinaria. La sua vita, ricca di momenti dolorosi ma anche di grandi felicità e successi, insieme avventurosa ed esemplare, l’ha portata dai deserti africani all’esclusivo mondo delle top model. È nata in un villaggio della Somalia, ma nessuno, nella sua famiglia di nomadi con dodici figli, annotò la data della sua nascita. Quando aveva più o meno cinque anni, suo padre decise che era giunto il tempo di infibularla. Appena tredicenne suo padre la vendette per cinque cammelli a un uomo di sessant’anni. Waris non accettò quel destino, fuggì da una zia a Mogadiscio, e poi a Londra, nella residenza di uno zio ambasciatore, come cameriera, a lavorare 18 ore al giorno 7 giorni su 7. Sempre meglio di quello che l’aspettava in patria, pensava. Così, quando lo zio, concluso il suo mandato, fu richiamato in Somalia, decise di restare in Inghilterra. Sola, iniziò a guadagnarsi da vivere lavando i pavimenti da McDonald’s. Analfabeta, si iscrisse a una scuola serale. Finché un giorno un fotografo la convinse a posare. All’improvviso, come nelle favole, il suo destino cambiò. Iniziò una fortunatissima carriera di fotomodella che la portò sul Calendario Pirelli e nelle campagne pubblicitarie della Revlon. Ma nonostante il successo ottenuto Waris Dirie non ha mai dimenticato le sofferenze che ha patito, e quelle che hanno patito e patiscono milioni di donne in tutto il mondo.

Con grande coraggio ha raccontato la propria storia, il suo segreto più intimo, in un’intervista da cui è iniziata la battaglia che sta combattendo ancora oggi con fortissimo impegno in difesa di tutte le donne che hanno vissuto e vivranno la sua esperienza. Oggi Waris Dirie è il portavoce ufficiale di Face to Face, la campagna dell’ONU contro le mutilazioni genitali femminili. Nel 2002 ha creato la fondazione che oggi si chiama Desert Flower Foundation.

Nella Sala gialla della Provincia di Isernia il 7 marzo ore 16 incontro pubblico sul tema "Il peso delle emozioni" con Manuela Forte, Counselor Psicosomatico e ricercatrice del benessere.

Parlamio di EMOZIONI e di come possiamo accoglierle, rilasciarle, farle fluire in modo sano per vivere la vita in salute ed equilibrio. Lo stress emotivo genera malattia, dipende da noi prenderne coscienza e agire con responsabilità e consapevolezza.

Introduce Loredana Albertario,Spi Cgil Coordinamento di Isernia. Conclude Maria Lucia Pasquale, Segretaria Regionale SPI CGIL MOLISE

Seguici su Facebook Spi Abruzzo e Molise

Link utili

loghetto spi cgil
 
cgil il portale del lavoro
 
cgil abruzzo logo
 
 
 
loghetto inca
 
logo sistemaservizi small
 
logo auser per link utili
 
logo asuer abruzzo
 
1loghetto federconsumatori