Aug 26, 2019 Last Updated 7:57 PM, Jun 23, 2019

No al ddl Pillon in piazza anche a Campobasso

Pubblicato in Donne
Letto 172 volte

In concomitanza con la manifestazione nazionale che si è tenuta a Roma, anche a Campobasso nella mattinata di oggi 10 novembre presidio per dire No al disegno di legge Pillon.

La mobilitazione, a cui insieme a Cgil Molise e Uil Molise hanno aderito anche 'Liberaluna Onlus' e l'associazione 'Padre Giuseppe Tedeschi', è stato un modo per sensibilizzare e informare la gente su una riforma  "ideologica, iniqua, ingiusta e che ignora l'interesse dei minori".

Il ddl introduce la 'bigenitorialità perfetta': in caso di separazione di una coppia, il mantenimento dei figli, il loro affido, e di conseguenza i costi e il tempo passato con loro, devono essere equamente divisi tra padre e madre.

Come nelle altre tante piazze d'italia si è chiesto il ritiro del disegno di legge perché danneggia donne e bambini, in particolare le vittime di violenza domestica. Si fonda infatti su un’impostazione classista e sessista che dietro un falso egualitarismo, danneggia prevalentemente le donne economicamente più deboli e i minori che perdono completamente voce in capitolo sull’organizzazione della loro vita che viene programmata nei minimi dettagli secondo il piano genitoriale. Impone la mediazione obbligatoria a pagamento che diventa una spesa onerosa per i genitori meno abbienti. Per famiglia intende solo quella formata da padre e madre escludendo quindi quelle omogenitoriali e i lori figli.

La proposta è destinata ad aumentare la conflittualità tra le coppie che si vogliono separare, conflittualità che inevitabilmente si riversa sui minori.  

In piazza tutti sono stati invitati a firmare la petizione che chiede l'immediato ritiro del disegno di legge.

Seguici su Facebook Spi Abruzzo Molise

Link utili

loghetto spi cgil
 
cgil il portale del lavoro
 
cgil abruzzo logo
 
 
 
loghetto inca
 
logo sistemaservizi small
 
logo auser per link utili
 
logo asuer abruzzo
 
1loghetto federconsumatori